CANNES 2017 – 70anni di Cinema d’Autore.

Si è conclusa la 70esima edizione del festival, croce e delizia dei cinefili di tutto il mondo. La palma d’oro è andata a The Square, del regista svedese Rubel Ostlund, ma anche Sofia Coppola ha ricevuto il premio per la regia di The Beguiled. Cannes si conferma il luogo d’elezione del cinema d’autore, dove è possibile veder premiare pellicole che se ne infischiano delle regole del box-office. Ma quello di Cannes è anche il red carpet più glamour del pianeta, superiore anche a quello dell’Academy, per quel senso di libertà che lo anima. Vale ora e sempre la regola épater le bourgois, come nel bacio mozzafiato tra Monica Bellucci e l’attore francese Alex Lutz durante la cerimonia d’apertura. L’Italia, grande assente nel concorso, presidiava il territorio grazie all’intramontabile fascino di Claudia Cardinale, protagonista del manifesto, e appunto Monica Bellucci, madrina della manifestazione, della quale non sono passati inosservati i look.

Alla cerimonia di apertura indossava un abito di tulle blu notte di Dior, abbinato a una vistosa collana con pendente. Per le altre celebrities spesso la scelta è caduta sul colore rosso fuoco che faceva pendant con il tappeto stesso, e non sono mancati abiti romantici o super sexy. Tra le bellissime, abbiamo adorato Julianne Moore in un abito a sirena rosso cardinale di Givenchy Couture.